Giro della Busa

Due percorsi attorno alla valle altogardesana di Riva e Arco. Il primo meno impegnativo è di 27 Km per 392 m di dislivello in salita, pendenze impegnative. Quota max 207 m. In discesa, solo qualche breve tratto sterrato, non difficile. Il secondo è di 42 Km, 1060 m di dislivello, pendenza molto impegnative, quota max 359 m. Qualche breve tratto un po' tecnico su single track, non difficile.

La traccia GPS: Percorso lungo : GPX. Percorso corto: GPX oppure GPSies



Percorso lungo.

Partendo da Massone, si sale a Nago per la vecchia strada sterrata, si raggiunge località Busatte dove si aggiunge un piccolo anello attorno alla pista per BMX,(single track), segnalato recentemente come percorso MTB. Si scende a Torbole su strada e si percorre il lungolago fino al porto S.Nicolò, dove si ricomincia a salire per raggiungere il magnifico punto panoramico del Forte di mezzo del Monte Brione.
In senso antiorario, con percorso a tratti sconnesso e irregolare, si percorre un breve anello tra le trincee del Brione. Si ritorna al porto S.Nicolò e con la ciclabile lungolago si raggiunge il lato ovest della valle. Si ricomincia a salire prima su strada, poi su sterrato sconnesso e ripido ma ben pedalabile, passando per loc. Foci (torrente Albola), Dom e Deva. Si scende su ripida mulattiera cementata fino a Varone, poi seguendo la SS421 si ricomincia a salire fino al tornante di Gavazzo Vecchio. A destra in discesa prima su asfalto e lastricato in pietra e poi dopo pochi metri tenendosi a sinistra, su single track in mezzo all'olivaia si raggiunge le poche case di loc. Piscolo sopra Ceole. Ancora in salita, con tratti molto ripidi e su sterrato per un altro breve tratto che consente di raggiungere poi, in discesa,Varignano. Un altro tratto di salita molto ripida sulla strada che porta a Padaro, fino a raggiungere il bivio con i segnali dell' Anello Garda - Sarca che si segue per un breve tratto fino a superare le placche rocciose del Monte Baone. Tenendosi a sinistra, si scavalca in località Fontanelle, sfruttando un panoramico single track (il migliore dei due è quello di sinistra, vedi percorso breve). Si scende sulla strada per Laghel per poi risalire fino al Castello di Arco. La discesa segue il sentiero pedonale cementato, che con stretti tornantini scende al borgo di Stranfora, (attenzione ai pedoni!!).
Da Arco, sulla ciclabile, si passa per loc.Moletta, per poi affrontare l'ultima breve salita che porta alla chiesetta di S.Martino. In breve, in discesa, si raggiunge il punto di partenza.


Percorso corto.

Meno impegnativo, con più tratti su strada, segue lo stesso percorso evitando però il giro delle Busatte, del Brione e la salita a Deva, adatto come giro serale. Partendo da Massone, si sale a Nago per la vecchia strada sterrata, poi sulla vecchia Torbole-Nago si raggiunge il lungolago che si percorre fino a Riva del Garda, poi su strada fino a Varone. Con qualche breve tratto sterrato si raggiunge Ceole e Varignano. Su strada fino a Chiarano dove si sale su mulattiera cementata alle placche del Baone. Si scende sulla strada per Laghel per poi finire il percorso come nel giro lungo.